jump to navigation

Combustication aprile 5, 2007

Posted by carlino in Carlino's Way, gossip, Il settimanale del Carlino, news, stranezze, TV.
19 comments

Oggi pensavo all’autocombustione.
E quindi sono tornato.

Pensando alla simpatica Mary Reeser che un giorno del lontano 1955 sedendosi davanti alla tv anzichè accenderla decise di accendere se stessa. Dall’interno.

Un semplice caso di bruciore allo stomaco non risolto in tempo?

Fatto sta che ho deciso di scrivere qualcosa, lasciare una traccia significativamente demente.
Metti che poi mi autocombusto..

..magari mentre guardo una puntata di “un due tre stalla” in cui mi stan spiegando per quanti giorni si allattano i vitelli o come riconoscere il colore del letame sano.
fuoco
Oppure mentre guardando rai due mi chiedo se “e ti piace lavare i vetri?” è una domanda più utile di “ti sei lavata le mani tesoro?” (-> La sposa perfetta: una trasmissione che sarebbe risultata retrograda nello stesso anno in cui Mary prendeva fuoco).
Mi sono trovato a chiedermi dove fossero finiti i papà/mariti.
Ma che domande. Si sono autocombusti!

Come on baby light my fire
Come on baby light my fire
Try to set the night on fire


Dato che manco da molto non posso non lasciarvi la notizia del TGCom della settimana che ci spiega il titolo della canzone dei Negramaro:


Uomini: l’amore dura tre minuti

Il maschio sempre più in crisi

e poi un interessante approfondimento tratto da Focus sul fatto che l’onanismo è praticamente accettato da tutti, forse anche dai metodi AOGOI e quindi è una pratica che verrà a breve brevettata dall’INFASIL.

A proposito. Sappiate che Onan, precedente proprietario del brevetto, si è lamentato, in quanto in realtà lui sarebbe l’inventore di un’altra pratica

da wikipedia:

“Onan è un personaggio biblico, figlio di Giuda figlio di Giacobbe.

Nel libro della Genesi si racconta come, secondo la legge del levirato, egli sposò Tamar, vedova di suo fratello; ma poiché secondo tale legge i figli che ne avrebbe avuto non sarebbero stati considerati suoi ma del fratello Er, egli non volle averne e ricorse perciò a un metodo anticoncezionale (il coitus interruptus). Dio lo punì per questo facendolo morire (Genesi 38,6-10).

Mi pare un epilogo alquanto logico. Si sarà mica autocombusto anche lui?

Qui sotto una foto eloquentemente di corredo all’articolo sull’onanismo.

Uomini strani

Annunci