jump to navigation

Dal manzanarre al reno ottobre 2, 2007

Posted by carlino in Il morso del carlino.
Tags: , , , ,
4 comments

Capita di risorgere.
C’è a chi capita dopo tre giorni.. tzè.. principianti
C’è chi riesce a risorgere dai vermi di tre mesi di decomposizione. Con fiero orgoglio carlinus gremlinarium came back.*

E tra un grillo [disse lo grillo, lo sposo sarò io] che mi urla in un orecchio, un’inaspettato piovasco settembrino [anche quest’anno ricorre il duecentesimo duecentenario dall’ultimo acquazzone] e l’incipiente influenza killer ho scoperto che drunken ha dato in sub sub affitto la mia cuccia ad un armadillo, e non mi ci fanno rientrare – grazie drunken, vero amico.. neanche il tgcom mi dà più soddisfazioni togliendomi i tre quarti di argomenti con cui tediarvi.
MA
Non mi lamenterò tutto il tempo, promesso, solo lo stretto necessario finchè non mi viene riportato il cervello, che questa settimana ho dato in prestito al Kiwi l’uccello, non il frutto perchè me lo lucidasse e riportasse come nuovo.
tgcom
Mentre sfoglio la mia catena preferita di articoli tgcom, ovvero EVIRAZIONE [no, Freud, non parlare, so già cosa stai per dire] tra thailandesi, mogli insoddisfatte e cornute e incidenti geniali mi viene in mente che è un po’ che nn vi saluto.
Ho avuto un’epiphany sull’evirazione. I resti. E l’evirazione.
Se vi state chiedendo perchè, contattate Donna Moderna, così che possano aggiungere questa domanda a quel brillante articolo.

E ora non mi rievocate, sto finendo un pokerino con Lù e Giggi [Lù basta chiedere di Ricky Martin: non c’è!].

A bientôt..

Carly

*grazie all’uso di tre lingue in una sola frase mi sento molto affascinante, come Lilly Gruber.

Annunci